Home Chi sono L'impianto La Stazione Contatti
 

 

 
 

Menu

Home

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Partner

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

News > Dalla Stampa locale

Con il treno sui binari della vita.

Una mostra fotografica sulla linea ferroviaria Roccasecca - Sora - Avezzano

L'esposizione delle foto rimarrÓ aperta fino al 27 gennaio prossimo.

 

Una mostra fotografica sulla linea ferroviaria Roccasecca - Sora - Avezzano, che da lungo tempo serve studenti ed operai pendolari, diretti a Sora, Avezzano o lungo i paesi serviti dall'antica ferrovia. Con l'intento di documentare decenni di storia la mostra, allestita presso la Biblioteca Comunale di Sora, in via Dieci, 1, resterÓ aperta fino a sabato 27 gennaio. Si tratta di una mostra documentaria ed archivistica sulla linea ferrata delle Valli Roveto e del Liri: un esposizione di riproduzioni fotografiche del passato ed attuali, articoli di quotidiani d'epoca, curiositÓ, storia, dati tecnici, particolaritÓ, materiale d'archivio ed ipotesi di sviluppo future, legami tra la via ferrata e la religiositÓ popolare (pellegrinaggi a Loreto e Vallepietra, viaggi pastorali vescovili, i confini del territorio diocesano e la ferrovia, ecc.) ma anche riferimenti al terremoto del 1915, visto che questo mese se ne Ŕ ricordato l'anniversario. La scelta del materiale Ŕ stata fatta in funzione di molteplici aspetti, e nella mostra si evidenzieranno alcune curiositÓ e pecularietÓ che legano la via del ferro alla nostra storia ed alle nostre radici ed identitÓ religiose e culturali. Per quel che concerne il materiale in esposizione, si tratta di ben duecentosettanta tavole, soprattutto in bianco nero, ma anche in discreto numero a colori, per una migliore comunicativitÓ, oltre alla possibilitÓ di consultazione di libri sullo specifico argomento. Il materiale Ŕ ricco di didascalie, con cura e dovizia di particolari, in maniera chiara e completa, e riguardante la costruzione, la ricostruzione ed il futuro della linea. Per quanto riguarda le fonti, sono tutte estranee al comprensorio strettamente sorano, in quanto i pannelli sono la sintesi di informazioni, dati e notizie provenienti da centinaia di pubblicazione, ma anche da archivi reatini, avezzanesi e romani e sono di sicuro interesse, in quanto il loro contenuto non Ŕ mai stato esibito in zona in altre manifestazioni analoghe, ed in pi¨ e in buona parte inedito. Inoltre, il materiale Ŕ stato scelto per soddisfare diversi tipi di fruitori, in quanto contiene informazioni tecniche, curiositÓ ed altri elementi capaci di coinvolgere numerose tipologie degli eventuali visitatori, dagli appassionati di ferrovie ai tecnici ai pendolari oltre agli appassionati di storia locale e fino agli abitanti delle zone attraversate dal treno, vista la presenza di informazioni sui territori attraversati dalla via ferrata, per coinvolgere le popolazioni residenti. La mostra consente un autentico ritorno alle memorie passate, quasi un viaggio nel tempo in cui il visitatore si trova ancora immerso in una realtÓ che, per molti aspetti esiste solo nelle foto: quella della strada ferrata delle Valli Roveto e del Liri. La rassegna Ŕ visitabile mattina e pomeriggio, dal lunedý al sabato dalle ore 8.00 alle ore 19.00.

 

Da Avvenire - Lazio Regione sette di domenica 21 gennaio 2007

 
 
 
Storia, Cultura, Informazione!